L’Arma dei carabinieri si ritrova con un comandante fuorilegge

 

Cosa sta succedendo all’interno dell’Arma dei carabinieri ? Perché il Consiglio dei ministri non ha nominato, come previsto, il nuovo comandante generale, creando così il feroce paradosso di rendere fuorilegge l’attuale comandante Tullio Del Sette, decaduto dal proprio incarico, dal 4 maggio scorso, in base alla legge Madia ?

Il comandante generale Del Sette (Bevagna, 4 maggio 1951) ha un discreto stipendio (462.642,56 euro, dichiarazione 2012 del predecessore, Gallitelli) e, superati i 65 anni ed essendo per legge pensionato, non lascia la poltrona. E’ comoda, guadagna, accresce la pensione. La legge stabilisce che chi supera il limite di 65 anni di età è fuori ma il Governo non l’ha sostituito né prorogato.

Privilegi e strafottenza ai vertici, abusi e suicidi in basso. Il ministro della Difesa che ce l’ha messo fa lo gnorri e i giornalisti, appecoronati a questi personaggi che vanno in giro a farti la morale parlando di regole, non emettono voci fuori dal coro. Siamo senza Governo nelle mani di politici inetti che non rispettano nemmeno le leggi che emanano e degli spudorati capricci della casta dei generali.